Che cosa vuol dire biologico?

In ambito commerciale, è biologico un prodotto alimentare che rispetta determinati canoni, sanciti dal regolamento della Comunità Europea n. 834/07 e 889/08. La dicitura “biologico” può essere vantata esclusivamente sull’etichetta di quei prodotti che certificano l’applicazione di un metodo produttivo rigoroso e rispettoso dell’ambiente. L’agricoltura, l’allevamento e i prodotti possono essere definiti biologici. In agricoltura biologica, per esempio, non si usano sostanze chimiche di sintesi e neanche organismi geneticamente modificati. Gli unici fertilizzanti ammessi, per una agricoltura che sia definita biologica, sono quelli naturali, come il letame, per esempio, mentre per difendere le colture, nell’agricoltura biologica, non si utilizzano sostanze che non siano naturali, vegetali, animali o minerali. Per quanto riguarda l’allevamento biologico, gli animali devono essere nutriti rispettando il loro fabbisogno con prodotti vegetali, ottenuti secondo metodo biologico. Sono per esempio vietati il trapianto degli embrioni e l’uso di ormoni e non è consentita la manipolazione genetica delle razze. È anche vietato l’uso di calmanti durante il trasporto che deve essere sempre il più breve possibile. Sono ammessi additivi, coadiuvanti tecnologici e eccipienti soltanto se previsti esplicitamente dai regolamenti CE ed è sempre vitato l’uso di coloranti di sintesi, mentre sono ammessi solo aromatizzanti naturali. Un prodotto può scrivere “biologico” sulla propria etichetta, secondo i regolamenti CE, solo quando gli ingredienti biologici che compongono il prodotto superano il 95% del totale degli ingredienti.

Che cosa vuol dire vegano?

Essere vegani significa abbracciare una filosofia di vita che include comportamenti rispettosi del mondo animale e ambientale non soltanto nell’ambito alimentare. La persona vegana non mangia carne, non mangia pesce, così come la persona vegetariana. In aggiunta, il vegano non mangia nessun prodotto di origine animale – no latte, no uova, no miele – né alcun prodotto per la produzione del quale venga arrecato un danno o uno sfruttamento del mondo animale. La scelta vegan è una scelta di tipo etico che ha come obiettivo finale il benessere e l’equilibrio della vita umana e di quella animale. Quindi, il vegano non utilizza prodotti a sfruttamento animale neanche per vestirsi, per arredare, per l’igiene personale e della casa. Il vegano non va allo zoo, in acquari, al circo, nei maneggi, a caccia e non compra, né vende animali domestici. La parola “vegano” è stata inventata e utilizzata per la prima volta da Donald Watson.

Che cosa vuol dire vegetariano?

La persona vegetariana è colui che pratica una filosofia di vita precisa ed esclusivamente alimentare, non consumando cibi che richiedano l’uccisione di animali. Quindi: no carne, no pesce, molluschi o crostacei. L’alimentazione vegetariana prevede la possibilità, invece, di mangiare uova e latticini, così come il miele e tutti gli altri prodotti che, pur sfruttando il mondo animale, non ne prevedono l’uccisione. Per essere, quindi, precisi, si parla di dieta ovo-latto vegetariana.

Cosa vuol dire essere celiaci?

Celiaco è colui che soffre di celiachia, un’intolleranza permanente al glutine. Il glutine, invece, non è altro che la componente proteica di alcuni alimenti naturali come il frumento, i cereali come farro e orzo, piuttosto che il malto.  C’è quindi tutta una serie di alimenti che contengono glutine e che risultano nocivi per la persona celiaca.

Cosa significa senza lattosio?

I prodotti senza lattosio sono quei latticini ai quali è stato tolto lo zucchero naturalmente presente nel latte, una sostanza che molte persone non sono in grado di digerire a causa della carenza di un particolare enzima, detto “lattasi”. Le conseguenze per chi è intollerante al lattosio sono evidenti e quasi immediate: gonfiore e dolore addominale, problemi intestinali. Per questo, esistono aziende che tolgono il lattosio dai prodotti caseari o che derivano dal latte in modo che anche le persone intolleranti possano comunque gustare questa tipologia di alimento.

Che cosa significa crudismo?

Il crudismo è una filosofia alimentare che prevede esclusivamente cibi crudi, direttamente dalla terra e dagli alberi, senza nessun tipo di cottura. Perché si pratica il crudismo? Perché garantisce un apporto di vitamine e minerali non alterati dai processi di cottura, stimola la digestione, dà un grande senso di sazietà, disintossica, porta il peso del corpo al giusto livello e idrata.